BELGIO – BRASILE

CALCIO

BELGIO-BRASILE

Nonostante i proclami dell’incompetenza giornalistica nostrana, questo mediocre campionato del mondo continua a non riservare sorprese di alcun tipo procedendo pallosamente verso una probabile finalona Francia-Inghilterra. Ieri sera il Belgio, formazione nell’insieme molto più forte e completa di un Brasile fine a se stesso guidato dall’inutile cascatore Barnum Neymar, ha portato a casa la pagnotta senza rompersi i coglioni più di tanto. O’Ney anche ieri ci ha deliziato con un paio di tuffi Cagnotto-Dibiasi, e per colpa sua ai verdeoro non è stato assegnato un rigore sacrosanto sul danzatore finto nueve Jesus trebbiato dal massacratore del Brabante Fiammingo Vincent Kompany. Nel pomeriggio i guerrieri uruguagi guidati in panca dal sub-comandante Oscar Washington Tabarez avevano dovuto arrendersi allo strapotere dell’armata francese messa in campo dall’ex gloria juventina Didier Deschamps. Ho provato infinita tenerezza di fronte alle lacrime della barriera Celeste e allo sconforto del Matador infortunato, ma non ci sarebbero stati cazzi comunque, i galletti sono nettamente l’equipe più attrezzata per alzare il trofeo che nel 2006 La Squadra piazzò loro con gran vigore subito dietro la zona perianale. Godiamoci quindi la performance serale della Perfida Albione che cercherà di demolire la trincea scandinava predisposta dall’antipatico Mister svedese Andersson, secondo in merdismo solo all’uomo grandine Ventura. God Save Harry Kane.

 

Facebook Comments