OSCAR 2019 – I NOSTRI PREFERITI

CINEMA

Oscar 2019 – I nostri preferiti

Non ci prendo quasi mai, non c’è dubbio, però mi piace dire la mia, vedremo come andrà.

Miglior Film – Senza dubbio Roma, un vero e proprio capolavoro. Però, se devo essere sincero, quello che mi è piaciuto di più è stato Green Book, mentre la vera sorpresa riguarda l’opera prima di Bradley Cooper A star is Born, pellicola musicale e sentimentale davvero notevole. Insomma, non vincerà, non è il migliore, ma il mio preferito è Green Book .

Miglior attore protagonista – Anche qui, Bale è stato fantastico, e lo stesso si può dire degli altri, ma la prova attoriale di Viggo Mortensen è stata sublime, quindi voto per lui. Una nota di merito a Bradley Cooper, la sua è stata una performance di grandissimo livello.

Miglior attrice protagonistaOlivia Colman probabilmente porterà a casa la statuetta, davanti alla sua interpretazione non c’è che da levarsi il cappello, però io voto per Melissa McCarthy, sorprendente Lee Israel in Copia Originale.

Miglior attore non protagonistaRichard E.Grant è stato commuovente, non è trai papabili per la vittoria finale, ma non importa, se l’è giocata con Mahershala Ali per quanto mi riguarda, ma alla fine vince lui.

Miglior attrice non protagonista – Per me Emma Stone, di poco su Rachel Weisz, entrambe impegnate ne La favorita. Intense e ciniche, dentro al personaggio, tutte e due bravissime, anche se la Stone ha impressionato un po’ di più.

Miglior RegistaAlfonso Cuaron, che per Roma ha dato il meglio di se. Raffinato, elegante, eccezionale, un film senza punti deboli da guardare e riguardare.

Miglior Film Straniero – Qui la battaglia è più cruenta grazie alla presenza di Cold War, opera struggente realizzata meravigliosamente, ma per quanto mi riguarda Roma dovrebbe portare a casa la statuetta.

Miglior sceneggiaturaGreen Book, assolutamente. Lo spunto narrativo non era niente male, anche se già visto in passato, ma la storia è stata raccontata divinamente.

Miglior film d’animazione – Per me non è difficile fare il tifo per Spidermaninto the spiderverse, mi ha ricordato tante cose della mia infanzia, addirittura Supervip e Minivip. Carino.

Miglior sceneggiatura non originale – La ballata di Buster Scruggs dei Fratelli Coen, intanto perché ha ottenuto poche nominations ed è un film notevole che avrebbe meritato molta più considerazione, in secondo luogo per il livello di poesia che si tocca in ogni singolo episodio dell’opera.

Miglior Canzone originale – Facile per me, è Shallow, pezzo ricco di pathos che, oltre a Lady Gaga, annovera un gran bel cantato del caro Bradley Cooper, che in quest’ultimo anno ha fatto un salto di qualità importante sotto tutti i punti di vista.

Miglior colonna sonora – Dico, un po’ a sorpresa, Black Panther, anche se Ludwig Goransson è uno bravo sul serio, oltre che giovane, che avrebbe potuto essere nominato anche per Creed 2.

Miglior Fotografia – Anche qui il ballottaggio è tra Roma e Cold War, ma in questo caso premio il film di Pawlikowski, anche se lo scarto è infinitesimale.

Migliori effetti specialiAvengers Infinity War sopra tutti. Di grande impatto, spettacolare, in alcuni momenti addirittura pirotecnico.

Miglior MontaggioLa Favorita deve tanto anche al montaggio di Yorgos Mavropsaridis, regala ritmo e grande qualità a una regia particolare e positivamente nervosa.

Non vi tedio con i premi tecnici, anche se spero che Maria Regina di Scozia vinca qualcosa. La diretta in chiaro su TV8 inizia alle 23 45, ci vediamo lì.

Facebook Comments