DATING AROUND

NETFLIX e INFINITY

DATING AROUND

Sapete che cosa hanno in comune le galline e le pulci? Vi risponderò alla fine, si tratta infatti di una di una battuta ascoltata nel documentario targato NetflixDating Around”, distribuito poco dopo San Valentino e che risulta essere molto più interessante di quel che può sembrare a prima vista. Stiamo parlando di sei episodi, registrati tutti nella Grande Mela, che raccontano di altrettanti appuntamenti al buio, e che prendono in considerazione uomini, donne, gay, lesbiche, tutte le varietà di razza, di provenienza sociale e di età. In ogni puntata troviamo una persona che esce con altre cinque, salvo poi sceglierne una per un secondo appuntamento. Intanto, ed è doveroso segnalarlo, si intravede New York e la sua vita notturna, tentacolare ma anche incredibilmente tranquilla, con tutti i suoi luoghi d’incontro, che ricordano spesso locali tipici della vecchia Europa. Bisogna anche dire che bere acqua non è assolutamente comune, si passa dagli aperitivi leggeri al vino, fino al rigoroso bicchiere della staffa, che di solito coincide con uno Scotch o qualche altro superalcolico. Un altro dato sorprendente è che non si riesce quasi mai ad indovinare quale sarà la scelta del corteggiato, così come i comportamenti diversi tenuti da uomini e donne, i primi molto più noiosi e, spesso, pesanti e aggressivi, le seconde molto più disponibili a raccontarsi e a socializzare, se non, addirittura, a fare il primo passo in chiusura di serata. Un documentario intrigante quindi, che spiega in qualche modo il mutamento dei ruoli che non è più quello tradizionale e canonico, ma che vede il mondo femminile emancipato dal vecchio modello timida gatta morta in attesa del bacio del principe azzurro. Se non trovate niente di meglio dategli un’occhiata, sono tre ore complessive, molto meno di una puntata di Domenica In. Non avete ancora capito che cosa hanno in comune le galline e le pulci? Entrambe fanno i pulcini.

Facebook Comments