LE BELVE (SAVAGES) DI OLIVER STONE

NETFLIX e INFINITY

LE BELVE ( SAVAGES)

A causa della frenesia e del logorio della vita moderna, che non si riesce più a tenere a bada nemmeno con i carciofi, può capitare talvolta di saltare a piè pari un film di un regista di un certo peso, uno di quelli che hai cominciato a seguire dall’inizio della sua carriera e che ti è sempre, o quasi sempre, piaciuto per lo stile delle produzioni e per le tematiche affrontate. E’ il caso di Oliver Stone, che nel 2012 ha diretto un lavoro piuttosto figo che si intitola Savages, in Italiano Le Belve, recentemente aggiunto da Netflix al suo variegato numero di titoli cinematografici. L’unico rammarico è che Jennifer Lawrence, scelta inizialmente per il ruolo di Ophelia, protagonista femminile e voce narrante, abbia dovuto abbandonare le riprese perché impegnata in quelle di Hunger Games. Comunque sia, film tosto, che rimanda allo Stone giovanile, crudo e a tratti truculento, ma realista e ficcante in ogni ripresa girata. Tutto è curato nei minimi particolari, la fotografia affidata al bravissimo Daniel Mindel, noto per la versione di Abrams di Star Trek, e il montaggio a Joe Hutshing, eccezionale in JFK e che qui svolge un ottimo e prezioso lavoro che ripulisce il film da inutili pause e regala agli spettatori un ritmo pressante e volutamente denso. Il cast è straordinario, C’è John Travolta che regala un prova attoriale intensa e vivida, oltre a Benicio del Toro che non tradisce mai le attese e qui è uno dei cattivi più cattivi della storia del cinema. Guardatelo.

http://www.ibuonicuginieditori.it/catalogo_prodotti_i_buoni_cugini_editori/deliso-max-breve-storia-di-rosita-e-kaplan.html

Facebook Comments