PADDLETON

NETFLIX e INFINITY

PADDLETON

 

Paddleton è una produzione indipendente, girato con pochi mezzi economici ma con un piglio particolarmente espressivo, distribuito da Netflix nel febbraio 2019, e presentato al Sundance Film Festival. Su tratta di una storia difficile da digerire, che racconta l’inevitabilità della morte, la profonda amicizia tra due vicini di casa, le scelte compiute in nome dell’amore. Dentro tutto questo quadro triste, fotografato in maniera grigi e nebbiosa, c’è anche il tempo per ridere un po’, qualche battuta ogni tanto, disegnata ad arte, più che altro tesa a descrivere i problemi legati alla solitudine di entrambi i protagonisti, due uomini che affrontano qualsiasi situazione in maniera totalmente diversa. Michael, che riceve la notizia dell’incurabilità della malattia senza fare una piega, è compassato, spiritoso, forte, mentre Andy, che vive al piano inferiore di una malinconica palazzina di una desolata cittadina americana, è pieno di manie e tic, incapace di vivere una qualsiasi relazione sentimentale a causa delle troppe insicurezze che ne contraddistinguono il carattere. E’ lui l’anello debole, che però aiuta l’amico a trovare il coraggio di arrivare fino in fondo. Il finale è commovente, scevro da orpelli, diretto, delicato. L’ottima regia è di Alexandre Lehmann, che è anche sceneggiatore assieme a Mark Duplass. I due interpreti, molto bravi bisogna dire, nonostante le molte difficoltà recitative che la narrazione offre, sono lo stesso Duplass e Ray Romano. Un film che va giù duro insomma, che ci mette di fronte alla sofferenza e al dolore in un modo diverso dal solito, usando l’ironia e la schiettezza, ma senza fronzoli o esercizi di stile. Non perdetevelo, sul serio.

 

Facebook Comments