READY PLAYER ONE

NETFLIX e INFINITY

READY PLAYER ONE

Steven Spielberg è uno dei registi che amo di più, lo ammetto senza nessun tipo di vergogna, e non c’è nessun lavoro suo che non abbia visto almeno una decina di volte, tranne, per motivi legati alla mancanza di tempo, Ready Player One. Ci ha pensato Infinity con una première a sorpresa ad appagare i miei bisogni primari.

A dire il vero non sapevo nemmeno a cosa stavo andando incontro, non conoscevo la sceneggiatura, la storia, niente di niente, quindi mi sono avvicinato alla proiezione con la curiosità di un bimbo in un negozio di giocattoli.

E’ stata un’esperienza bellissima, e credo lo sarà soprattutto per quelli come me nati alla fine degli anni sessanta che sono riusciti a vivere in pieno il decennio che va da Video Killed The Radio Star a C’è da spostare una macchina, quando i videogames imperavano e le spalline erano obbligatorie. Questo film, signori, è un capolavoro, curato nei minimi dettagli, strepitoso per ritmo, musiche, fotografia, la rappresentazione di quello che realmente c’è dentro al cervello di Steven Spielberg, dai rumori ai colori, un universo variegato dove il cinema spadroneggia incontrastato, tali e tante sono le citazioni, da Ritorno al Futuro a Shining.

Insomma, un autentico viaggio futuristico nel passato della cultura pop, un meraviglioso déjà-vu ricco di sfumature anacronistiche, un film assolutamente imperdibile che vi entusiasmerà, vi farà sognare, e noi tutti sappiamo quanto sia importante farlo di questi tempi.

Mi raccomando, orecchio alla colonna sonora, sono veri tuffi al cuore!

http://www.ibuonicuginieditori.it/catalogo_prodotti_i_buoni_cugini_editori/deliso-max-breve-storia-di-rosita-e-kaplan.html

Facebook Comments