Recensione di….e alla fine arriva Polly

NETFLIX e INFINITY

…E ALLA FINE ARRIVA POLLY

Spesso si dimentica l’importanza che ha avuto, nel cinema, la commedia sentimentale, quella che spinge una storia d’amore a un lieto fine tra battute e sarcasmo, cavalcata da Minelli, Allen, Ashby, Wilder, e più recentemente Riener, o Gondry. A dire il vero, con l’andare degli anni, le pellicole costruite ad arte in grado di attirare, oltre al pubblico al botteghino, anche lo slancio affettivo della critica, si sono fatte desiderare più del solito. In questi ultimi giorni però Infinity ha regalato ai propri abbonati un lavoro assolutamente degno di nota, “ E alla fine arriva Polly”, scritto e diretto dal bravo John Hamburg, che abbiamo apprezzato per la sceneggiatura di Zoolander e per la regia della simpatica commedia interpretata da James Franco ” Why Him? “. Il film è proprio bello, diverte, ha ritmo, è impreziosito da un cast di tutto rispetto, Ben Stiller, Jennifer Aniston, un incredibile Alec Baldwin e, più di tutti e sopra ogni cosa, l’enorme e straordinario Philip Seymour Hoffman, che qui esprime tutto il suo naturale talento attoriale travolgendo letteralmente il pubblico grazie ad una performance di impatto comico devastante. Grazie alla sua fisicità e alla sua mimica, Hoffmann interpreta il personaggio di un attore che non riesce a sfondare più dopo un esordio con il botto grazie al quale vive di rendita, certi passaggi, come la messa in scena di Jesus Christ Superstar, sono da antologia della storia del cinema. Comunque sia, anche se non rimarrà negli annali, questo film va visto e assaporato, meglio se in lingua originale, preferibilmente la sera, facendo scrocchiare qualche patatina sotto un plaid scozzese, non ve ne pentirete.

http://www.ibuonicuginieditori.it/catalogo_prodotti_i_buoni_cugini_editori/deliso-max-breve-storia-di-rosita-e-kaplan.html

Facebook Comments