2 TAPPA- ORTONA – TORRE SANTA SABINA – BRINDISI

IL TEATRO INVISIBILE IN TOURNEE

 

04 agosto 2018

Dopo avere lasciato a malincuore Ortona e il suo mare accogliente e calmo, siamo ripartiti per raggiungere il Porto di Brindisi, ultima destinazione italiana prima dell’imbarco per la Grecia. Nonostante il caldo e i pedaggi salati, siamo giunti in Puglia con largo anticipo in modo da poterci bagnare nelle acque del Salento per una nuotata ristoratrice.

Tutto bene, il mare limpido e tiepido pareva quasi un sogno irreale, fino a quando una messe di scovazza locale non ha impedito il mio stile tristemente a rana data l’età prossima alla pensione. Una cosa vergognosa, mai visto un mare tanto sporco nemmeno nel monfalconese negli anni peggiori, indegno della tradizione turistica del Bel Paese e dell’umano buon senso, incivile.

Oltre a questo c’è stato un altro momento spiacevole che è coinciso con la nostra fame arretrata, e vista l’ora, erano le cinque del pomeriggio, abbiamo pensato di cercare un locale dove soddisfare le nostre voglie culinarie. Non ci è stato possibile, locali aperti non ce n’erano e gli esercenti ci hanno perfino trattato male e con poca educazione ovunque abbiamo provato a chiedere, roba da far girare le balle a un santo.

Rustico e calzone veloce in un bar e corsa verso il porto, anche quello tenuto veramente male, innervositi dalla calura e dall’appetito insoddisfatto. Per fortuna il tragitto in traghetto è stato veloce e tranquillo, e ci ha permesso di sbarcare a Igoumenitsa di primo mattino, accarezzati dal sole nascente e da un venticello piacevole, per cominciare a godere della bellezza di questa terra meravigliosa.

 

Facebook Comments