MARK CALTAGIRONE NON ESISTE

PROGRAMMI TV

MARK CALTAGIRONE NON ESISTE

Ieri sera sono rientrato a casa dalla radio con il fiatone, emozionato come un bambino masochista che viene bullizzato da tutta la classe il primo giorno di scuola perché si è pisciato addosso dentro il Suv della mamma parcheggiato in mezzo alla strada, pronto a devastarmi con Barbara D’Urso, che era già in onda da qualche momento illuminata da un generatore gruppo elettrogeno da seicentomila watt. Il pubblico in studio, galvanizzato da tre freaks ialuronici e due membri degli Imagination, non stava più nella pelle fin dal primo mattino, quando la testata giornalistica radiata di Live aveva dato la notizia del crollo di Eliana Michelazzo che aveva rilasciato una piena confessione: Mark Caltagirone non esiste, io sono stata sposata con Simone Coppi per dieci anni senza averlo visto mai una volta e trombando in maniera virtuale al pc, me lo aveva presentato la mia concubina Pamela Perricciolo dicendomi che era il cugino di Lorenzo Coppi che stava da dieci anni con Alfonso Signorini via Messenger e con Manuela Arcuri via WhatsApp. Cazzo, i quattro milioni di telespettatori ingrifati che la D’Urso teneva sotto scacco sono corsi tutti sulla pagina Facebook del programma per chiedere lumi e insultare la conduttrice lanciando anatemi e pesanti epiteti, proprio mentre la pubblicità lasciava qualche momento per riflettere sugli accadimenti o correre in bagno per una veloce cagatina rilassante. Gli opinionisti presenti, cioè il solito pizzetto turchino, la Miconi con la ricrescita, Daniele Interrante, una ex amica biologica della Prati, il cane parlante Ruspa, un Reddito di Cittadinanza e una casalinga di Lambrate che esce sempre a Cascina Gobba e ha fatto un figlio con un cugino non riconosciuto di Maradona, erano tesi come corde di violino, e poi ecco, subito dopo uno spot delle fattorie di Nonno Nanni, entrare Eliana Michelazzo, con l’anda tipica di chi ha appena mangiato una pasta al sugo dentro il foglio di un giornale al Centro Sociale Rivolta, rattrappita e impaurita, sola in mezzo all’umanità inclemente. “Facciamo veloci” strepita Barbarona, poco dopo ci sarà Berlusconi a Matrix a raccontare cazzate ancor più grosse e non c’è tempo da perdere, Eliana si accascia sulla poltrona bianca e racconta tutto con il rimmel che le cola e centomila euro in più sul conto corrente, dice di voler scappare, o, in alternativa, fare il Grande Fratello con la figlia di Cristiano De Andrè. “ Mark Caltagirone non esiste“, spiega sommessamente mentre alcune colombe vengono liberate, la Regina Elisabetta abdica e i The Giornalisti vengono votati da una giuria internazionale come il gruppo più di merda della storia della musica mondiale, erano tutte puttanate, Pamela Prati si è inventata ogni cosa e poi ha tirato giù la clèr. Fine. Perché vi preoccupate del vostro aspetto, dei chili di troppo, del bambino che non mangia, del mutuo da pagare, di Salvini, se in giro c’è questa gente qui. Sereni su, state sereni!

Facebook Comments