TEMPTATION ISLAND, SECONDA PUNTATA

PROGRAMMI TV

Con la Buggy ci siamo molto divertiti a guardare Temptation Island ieri sera, sono accadute cose che hanno scardinato fondamentali certezze scientifiche su importanti questioni inerenti il funzionamento del cervello umano, della cui presenza dentro ad alcune scatole craniche non si è più molto sicuri. Nicoletta Larini, ventiquattrenne figlia dell’ex pilota Nicola e morosa del punturatore e puttaniere Stefano Bettarini, ha dato ampia dimostrazione di tutto quello che non bisogna fare e dire in un rapporto di coppia, spruzzando lacrime addosso a una Simona Ventura sempre più attonita e affranta per avere accettato la conduzione del programma. La fidanza del Betta parla, pensa e respira come una bambina di dieci anni con la testa di una di due, e quando racconta di essere laureata si sentono distintamente le bestemmie degli operatori di ripresa e i tuoni apocalittici e dirompenti lasciati andare in cielo da giove pluvio, a guisa di monito e protesta, indirizzati al ministro dell’istruzione del nostro trasandato Paese. Sossio Aruta, quello del ” rimettiti la tuta ” urlato dai tifosi del Pescara terrorizzati da un suo possibile ingresso in campo durante una qualsiasi partita, è impazzito dopo avere appreso che la sua compagna, conosciuta a Uomini e Donne, gli aveva dato della merda, del coglione, dello schifoso e putrido rifiuto di una discarica di liquami e fallito totale. D’altro canto la poveretta aveva dovuto, in precedenza, godersi il suo amato cazzaro mentre cercava, infoiato e palpeggiante, di bombarsi un figone devastante davanti a tutti senza se e senza ma. Bloccato dalla produzione e riempito di bromuro, l’ex concorrente di Campioni si è sciolto in una crisi di pianto scatenando un’epidemia di orchite che ha colpito tutta la Sardegna. La ciliegina sulla torta ce l’ha messa, però, il figlio di Walter Zenga, che vince a buon diritto l’ambitissimo premio del più coglione dell’anno grazie a questo poderoso scambio di battute con una tentatrice arrapante che aveva rovesciato in terra un daquiri.

 

Figlio di Zenga : “Certo che sei proprio maldestra tu!”

Tentatrice arrapante : “E’ vero, ne combino sempre una più di Bertoldo!”

Figlio di Zenga : “Chi è Bertoldo?”

 

Auguro a tutti voi una giornata serena e felice.

 

 

Facebook Comments