GIU’ LE MANI DA TAYLOR MEGA

VARIE ED EVENTUALI

Scrivere qualche pagella sull’Isola dei Famosi è francamente divertente, un po’ come quando, da studente, tra il Ferroni e qualche lezione di latino zero ti spari un paio di Dylan Dog, è il momento in cui si regala un po’ di tregua al cervello, in modo che non vada in tilt ed esploda prima della pausa caffè. Ancora francamente, me ne sono sempre sbattuto un po’ delle critiche snob rivolte a me da quattro cazzoni ignoti, che nella vita non hanno mai battuto chiodo, riguardo all’argomento dei miei pezzi o sulla fattura tecnica dello scritto, vadano pure a scopare il mare, non valgono un cazzo, poco importa. Però questa volta sono successe alcune cose che mi hanno fatto rimbalzare prepotentemente i coglioni, e non è un fenomeno che accade con frequenza. Ho detto alcune cose riguardo Taylor Mega, la ragazza friulana che, in queste settimane, è sulla bocca di tutti per la sua partecipazione al reality proposto dalle reti Mediaset. Non la conosco, non mi importa di quello che produce o non produce, però so che il suo comportamento non nuoce a nessuno, ed è questo il punto cruciale. Come naufraga si è comportata più che bene, l’hanno attaccata da subito e lei non ha fatto una piega, ha cercato di darsi da fare per quel che poteva, mentre in tanti, nel mondo esterno, le davano della puttana e della stupida, “va copiti”, “dai la blave al dindi”, anche se non pare si sia mai vergognata delle sue origini. Ma il peggio è arrivato ieri, durante il solito pomeriggio trash della pessima televisione messa in onda da Barbara D’Urso. Ospite in studio un’amica di Elisia, che avrebbe dovuto difenderla da un mezzo scandalo piuttosto sciocco montato dalla produzione e del quale si è già parlato in abbondanza sui social nell’ultimo periodo. Alcuni giorni fa, nello stesso programma, Taylor era stata apostrofata a guisa di escort da Salvo Veneziano, ex concorrente del primo Grande Fratello, dove era famoso per la scarsa preparazione culturale e per attacchi devastanti di aerofagia. Veneziano si atteggia sovente come una vera e propria star, senza avere in realtà nessun merito artistico in nessun mondo conosciuto, nemmeno come petomane. Anche lui è presente alla puntata di ieri, dove, assieme a un ragazzo visibilmente ritoccato e con i capelli tinti che non conosco ma che potrebbe essere l’ennesimo Ken Umano della storia di pomeriggio cinque, si scaglia contro l’amica di Taylor chiedendo giustificazione dei guadagni della ragazza di Carlino, senza nessun titolo per farlo, ovviamente, aggiungendo infine che si sentiva offeso, lui che dice pateticamente di fare televisione da quarantanni, dalla presenza della bionda friulana all’Isola: “chi la conosce”, “ come guadagna tutti questi soldi”, incalza, nonostante gli venga chiesto conto dell’aggettivo sessista e diffamatorio con il quale ha definito Taylor Mega. Barbara D’Urso fa finta di cadere dal pero per non avere responsabilità, dice che non ne sapeva nulla quando è da giorni che tutti i social ne parlano, e poi smena morali ridicole sul messaggio che Elisia sta facendo passare e che a lei non va bene, un vero e proprio agguato all’amica di Taylor cui non viene nemmeno dato modo di rispondere. Il fatto è che non sono cazzi del pizzaiolo siciliano come Taylor Mega guadagni i suoi soldi, la cosa ridicola è che qualcuno li dia a lui per sparare stronzate senza senso ad ogni spalancata di fauci. Oltretutto Elisia non ha dato nessun messaggio negativo, le piace la bella vita, come a tutti peraltro, perché non è che la D’Urso doni ai poveri tutto quello che guadagna, anzi, di solito esibisce carte ferroviarie argento dentro a vagoni vuoti e si lamenta per un ritardo ridicolo, mentre i peones stanno in piedi dentro carrozze stracolme. Si prenda la responsabilità di quello che dicono i suoi ospiti invece, delle dichiarazioni gravi che fanno, senza stigmatizzare i contenuti altrui, pensi ai suoi, spesso grotteschi e diseducativi, che propina ogni giorno a milioni di persone, sempre meno a dire il vero per fortuna. Spero che Taylor non accetti di partecipare al mattatoio pomeridiano, non avrebbe senso, meglio fare diversamente in certi casi, perché comunque la vita è altro e il tempo è quello che è.

Facebook Comments